PARCO NAZIONALE DELLA MAJELLA. La montagna dei lupi, degli orsi e dei santi eremiti



Autore: AA.VV.
Pagine: 272
Formato: 24 x 34 cm
Confezione: legatura in tela con sovracopertina e custodia rilegata e illustrata
Lingua: Italiano
ISBN: 978-88-501-0036-1
Terzo appuntamento della Collana dedicata all’Italia dei Parchi: questa volta è di scena il Parco Nazionale della Majella, la “montagna madre” per eccellenza dell’Appennino, sacra da tempo immemorabile, abitata dall’uomo con continuità ininterrotta da 700.000 anni, generoso serbatoio di memorie geologiche, naturali e umane. Proprio per la peculiarità di questo poderoso acrocoro roccioso, che è parco insieme sia della Natura che dell’Uomo, il volume pone paritetica attenzione sia agli aspetti naturalistici dell’area protetta (che conserva le più estese aree di wilderness d’alta quota dell’Appennino) che alle plurimillenarie, capillari e multiformi testimonianze della presenza umana (dalle più antiche bande di cacciatori paleolitici, agli insediamenti agricoli neolitici, ai pastori-guerrieri italici, agli insediamenti medievali); e poi ai santi eremiti, ai pastori, ai briganti, ai minatori e scalpellini che hanno abitato le sue grotte, percorso i suoi sentieri, bevuto le sue acque, lavorato la sua pietra bianca.

Offerta Speciale: Risparmi il 15%.

€ 90,00 € 76,50



   


Powered by Webzone.it