ANTICHE CERAMICHE ITALIANE tra le due sponde dell'Adriatico



Curatore: Vincenzo de Pompeis (Fondazione Genti d'Abruzzo, Centro Studi Ceramici)
Pagine: 60
Formato: 20 x 20 cm
Confezione: legatura in brossura
Lingua: italiano
ISBN: 978-88-501-0020-0
Agile ma completa monografia che mette per la prima volta a confronto le ceramiche italiane provenienti dagli scavi archeologici del Palazzo di Diocleziano a Spalato, coi frammenti rinvenuti sotto la fortezza di Pescara (secoli XIII-XVII). È stato così possibile risalire ai centri di produzione, delineando precise rotte commerciali medievali e moderne, evidenziando collegamenti con l’area padana oltre che veneta, romagnola, marchigiana, pugliese e persino spagnola.
In particolare, il rinvenimento a Spalato di ceramiche di Castelli in contesti archeologici del XVI secolo ha permesso di documentare per la prima volta l’esistenza del commercio di maioliche dall’Abruzzo a Spalato già a partire da questo secolo.

Offerta Speciale: Risparmi il 15%.

€ 12,91 € 10,97



   


Powered by Webzone.it